Renzibrand: 100 l(u)oghi e +. Tutto l'anno per la rinascita della città

 

Antefatto: in campagna elettorale il comunicatore Renzi ha inventato il brand “rottama a viso aperto” e dalla fucina delle idee sono nati i “100 punti per Firenze” e “100 luoghi per Firenze“.

Risultato: dopo due anni e più di governo della città i 100 luoghi sono tornati, con la promessa del Sindaco del ritorno nel 2012 – qualcuno parla già di stalkimg 😉 .

Firenze deve crescere e rinnovarsi, questo è certo, ma non puo’ farlo una sola volta l’anno dimenticando molte parti della città.

Iniziamo un viaggio verso gli altri luoghi attendendo anche gli eventuali vostri contributi (testi, foto, video ecc..) che potrete mandare alla mail email hidden; JavaScript is required

 

100 + 1 – scuola Rodari (Viale Corsica) e lavori stazione/centro commerciale & tunnel TAV

Questo punto viene espresso dalla lettera di un genitore:

  Buongiorno, sono un genitore di due bambini che frequentano la scuola Rodari di Viale Corsica, Firenze e vorrei avere una risposta chiara su questi punti legati alla TAV:

a) è ammissibile che una scuola con 250 alunni, insegnanti, operatori possa restare a meno di 100 metri dal più grande cantiere di Firenze dal 1860 ad oggi e dalle emissioni dello stesso (rumore, polvere….)?

b) è ammissibile che non si rispettino gli accordi firmati sul trasferimento degli stessi alunni, accordi risalenti al 1999 e onorati per tutti gli altri punti ? ( abbattimento e ricostruzione scuola Rosai – spesa 12 milioni euro ma  oggi si scopre che è edificio comunque a rischio TAV! + spostamento Centrale del Latte – 20 milioni euro di indennizzi!; aree sottoposte a esproprio e occupazione con relativi indennizzi alle casse del Comune)?

c) è ammissibile questo spreco di denaro PUBBLICO ? ( costi TAV italiani = da 4 a 6 volte maggiori della media europea) per un’opera chiaramente inutile ( la Tav funziona già a Firenze), dannosa ( per i troppi rischi che porta con se a causa dei troppi punti oscuri dell’iter e del progetto stesso)

d) possibile che l’alta velocità preveda due  tunnel con due curve secche in sotterranea e che non  sia stata progettata e prevista , oltretutto, una galleria di emergenza ?

e) è ammissibile che il progetto TAV non preveda niente in merito ai collegamenti tra stazione Foster  e stazione S Maria Novella ? si tratta di “appena” 1,6 kw….

f) è ammissibile che non si siano ancora risolti i problemi relativi alla mancanza di Valutazione Impatto Ambientale su stazione Foster e allo smaltimento delle terre di scavo, appena 3 milioni di metri cubi, che sono e restano rifiuti speciali?

g) è ammissibile che i cittadini non possano conoscere, nonostante gli spot e le dichiarazioni di principio dell’amministrazione, i dati del monitoraggio ambientale sulla zona interessata dal cantiere TAV ? Dati che peraltro sono raccolti da una società (Italferr) appartenente al gruppo Trenitalia /RFI ( cioè i controlli sui lavori li fa una società che appartiene a chi ha commissionato i lavori stessi, normale?)

grazie per l’attenzione anche se non ho molta fiducia sul fatto di averle, queste risposte

dr. Riccardo Panerai

100+2 – Deposito Piazzale Montelungo

Questo 102 °  luogo è riportato dal blog nove.firenze.it Era un deposito degli autobus ? Lo è ancora ? La Fortezza da Basso stà soffrendo tra erbaccie, installazioni invasive per le mostre e quant’altro.

Questo luogo (Piazzale Montelungo) è da meno degli altri 100 per non essere rispettato e rivalutato ?

 

 

 100+3 – Scheletro impianto di distribuzione Via di Scandicci

  Serviva un nuovo impianto di carburanti in una zona che ha tra l’altro un restringimento stradale ? Anche no. Comunque sia i lavori sono fermi e ne rimane uno scheletro.

Evitando di costruirci ancora un modulo abitativo,  sarebbe possibile  in quel sito un parco ? un parcheggio ? No via meglio l’ennesimo centro commerciale, magari con allegato multiplex

 

 

 

Prossime puntate, prossimi luoghi ? Forza Firenze, forza cittadini che abitano e/o freguentano la città !!