Gli aspetti del dibattito “Legalità & Sicurezza”

Distinzione tra percezione della sicurezza e sicurezza reale, prevenzione e repressione della micro e macrocriminalità. Ascoltando l’esempio di chi ha vinto la battaglia contro il degrado con un lavoro ininterrotto a 360°, come il paradosso dei tagli che colpiscono coloro che ogni giorno cercano di proteggerci. Passando per le grandi questioni che ci pone la scienza giuridica.

Tante le sfaccettature del dibattito “Legalità & Sicurezza”, organizzato dal Meetup Amici di Beppe Grillo di Firenze, che ha rappresentato “la continuazione di un percorso iniziato circa un anno fa con la bella fiaccolata di via Palazzuolo, promossa da Gabrio Evi e i comitati del quartiere”, come ha ricordato Michele Isernia, coordinatore dell’evento.

Nella splendida cornice del Residence Hotel Palazzo Ricasoli, lo scorso 4 maggio, introdotte dalla consigliera comunale del M5S Arianna Xekalos, si sono succedute al microfono personalità di spicco, quali il segretario provinciale del sindacato di polizia Silp Cgil Antonio Marrocco, la vicesindaco del comune di Livorno del M5S Stella Sorgente, il consulente della Commissione parlamentare sull’uranio impoverito e ispettore internazionale CFE (Control Force Europe) Domenico Leggiero e il giurista dell’Università degli Studi di Firenze Antonio Bellizzi di San Lorenzo, che hanno analizzato questa tematica sotto il profilo tecnico, esperienziale e giuridico. Con l’apporto del pubblico in sala, che al termine dell’incontro, ha posto domande ai relatori e raccontato aneddoti personali. Degno di nota l’intervento di Vittorio Pasqua, presidente degli ambulanti e storico attivista del Meetup Amici di Beppe Grillo di Firenze, che ha sottolineato come il degrado e l’illegalità rechino un grave danno anche alle attività economiche.